fondazione proPosta
fondazione proPosta

Santa Lucia per la gioia dei nostri bambini

Il 13 dicembre nel calendario giuliano coincideva con il Solstizio d’Inverno (da cui “Santa Lucia, giorno più corto che ci sia”).

E’ evidente la sovrapposizione operata dalla Chiesa del ricordo di questa Santa che richiama nel suo nome la luce, nel giorno in cui rinasceva appunto la luce. La festa è ancora molto viva nei paesi nordici dove è tradizione che una ragazza vestita di bianco con una corona di candele accese sui capelli distribuisca doni come ad esempio i tipici dolcetti a forma di ruota solare (vedi foto). Molto viva l’usanza di offrire doni ai bambini per Santa Lucia anche in Austria e in molte città dell’Italia settentrionale. Le Poste italiane nel 2004, in occasione del XVII anniversario del martirio, hanno dedicato a S. Lucia, protettrice della vista, due bei francobolli che qui riproduciamo. Il primo è una iconografia della Santa siracusana e il secondo, ad essa collegato, è invece sul sistema di lettura tattile a rilievo per i non vedenti inventato da Louis Braille nel XIX secolo.

                                                                                                                                                                                                       (a cura di Riccardo Marzola)

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Fondazione proPosta Via Barberini 36 00187 Roma