fondazione proPosta
fondazione proPosta

L'azienda nata come laboratorio artigianale, purtroppo non c'è più, è del 18 dicembre la notizia della dichiarazione di fallimento.

 

Creata ad Alessandria nel 1857, azienda storica che ha creato il cappello in feltro, noto per antonomasia come "borsalino", il cui nome è diventato una leggenda, ha chiuso i battenti sotto i colpi della crisi economica.

 

Il suo marchio è famoso nel cinema ed  ha avuto il suo estimatore principe in Humphrey Bogart, l'immagine dell'attore non può non essere tutt'uno con il suo cappello di Borsalino. Non possiamo dimenticare le sequenze del film Casablanca, a cui le poste Americane nel 1997  ha tributato omaggio a margine del foglio "Le leggende di Hollywood".


Un film " Borsalino" del 1970 con Alain Delon e Jean Paul Belmondo, deve il suo titolo al nome dell'azienda, i celebri "fedora", ovvero i "borsalino" per eccellenza.

 

L'azienda ha avuto anche estimatori politici, come Winston Churchill e François Mitterrand.

Proprio lo scorso 4 aprile, per dedicare alla Borsallino il 160 anniversiario della  fondazione, il Ministero dello sviluppo Economico,  aveva emesso un francobollo commemorativo della serie tematica "Le eccellenze del sistema produttivo ed economico".

L'emissione filatelica almeno ci lascia un ricordo tangibile dell'azienda.

Il francobollo emesso in 800.000 pezzi, tramanderà quello che la "Borsalino" ha rappresentato come simbolo del made in Italy. 

 

La storia dell'azienda nel Bollettino illustrativo dedicato alla commemorazione della fondazione.

 

                                                               (a cura di Stefano Carbone)

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Fondazione proPosta Via Barberini 36 00187 Roma