fondazione proPosta
fondazione proPosta

L'ape "francobollo"

Fin dall'antichita l'ape era tenuta in alta considerazione.

Ad Efeso ad esempio vennero coniate monete che riportavano come effige un'ape. A Creta invece coniarono delle dracme in argento che raffiguravano su un lato una capra e sull'altro un'ape in onore di Zeus che da bambino sarebbe stato allevato con latte di capra e miele.

Ma è un motivo che ritroviamo anche in Italia in tempi ben più recenti come nei 10 centesimi del Regno d'Italia e nelle 2 £ire della Repubblica Italiana forse per richiamare il tema del lavoro evocato dalla laboriosità dell'ape. 

Ma la stessa iconografia la ritroviamo anche in un bel francobollo da 25 £ire dedicato agli ordini al merito del lavoro del 1953. 

Anche altre amministrazioni postali hanno emesso francobolli altrettanto belli con il motivo dell'ape. Singolari ad esempio quelli elvetici che richiamano con la loro forma esagonale un'arnia.  

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Fondazione proPosta Via Barberini 36 00187 Roma