fondazione proPosta
fondazione proPosta

Ritrovati documenti segreti a Bletchley Park

Durante i lavori di restauro che si stavano effettuando a Bletchley Park nel capannone “Rifugio 6” sono stati ritrovati dei documenti segreti utilizzati per decifrare il Codice Enigma dei nazisti.
I documenti recuperati sono stati congelati per evitare un ulteriore degrado, prima di essere restaurati.

Questi documenti sono degli unici esempi dei noti di “fogli Banbury”, una tecnica ideata dal matematico Alan Turing per accelerare il processo e poter quindi decifrare i messaggi nazisti.
Il ritrovamento è sorprendente, in quanto tutte le prove documentali del processo codebreaking dovevano essere eliminate. Le misure di sicurezza imposte durante e dopo la guerra avevano imposto la segretezzza sulle attività svolte a Bletchley Park.
Ancor più sorpredente è quanto afferna Iain Stander, direttore esecutivo del Bletchley Park Trust:
"Scoprire questi pezzi di codice è incredibilmente eccitante e fornisce un quadro più chiaro di come  e in che condizioni  hanno lavorato i decodificatori."
"Il fatto che questi documenti sono stati usati per bloccare gli spifferi provenienti dai buchi nelle pareti del capannone, ci ricorda le condizioni difficili di lavoro di queste persone straordinarie."

                                                                   

                                                                             (a cura di Alfredo Terrone) 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Fondazione proPosta Via Barberini 36 00187 Roma