fondazione proPosta
fondazione proPosta

Fare un Corto... conoscere un museo

 

Qual'è la funzione del cinema nella nostra società? Cosa spinge ognuno di noi alla visione di un film? E' facile comprendere a fondo i sottili meccanismi e le scelte registiche che generano il senso di ogni singola scena? 


L'arte cinematografica, assieme agli altri media, pervade gran parte delle nostre vite; diventa allora importante cominciare ad introdurre a scuola l'insegnamendo dei diversi linguaggi (cinematografici, sonori, musicali, visivi, pittorici, artistici ecc.) attraverso la diffusione di progetti educativi incentrati sulla media education (educazione "con", "a" e "attraverso" i media) 

 

L 'obiettivo è di scrivere una storia e quindi realizzarne un cortometraggio. 

Il tema della storia è quello di costruire un racconto in cui sarà possibile far "rivivere" alcuni personaggi famosi e far conoscere gli oggetti  presenti nel Museo Storico della Comunicazione.

 

Questo lavoro, circoscritto all'uso del cinema a scuola, comprende alcune proposte didattiche per consentire agli studenti di raggiungere un livello soddisfacente di conoscenza del linguaggio cinematografico.

Il progetto è coordinato dalla professoressa Tina Mancinelli, docente dell'Istituto Comprensivo Alberto Sordi di Roma,  e intende  rendere i ragazzi protagonisti.

Saranno loro stessi ad esprimere le idee che, grazie al linguaggio cinematografico, verranno rappresentate in un video. Così facendo i ragazzi, in una prima fase del lavoro, si confronteranno e dialogheranno nell'intento di scrivere una trama in cui potersi rispecchiare, per poi diventare autori, registi, truccatori, operatori di ripresa.

 

Pubblichiamo il cortometraggio realizzato dai ragazzi, il cui titolo è "SenzaTempo" e il backstage.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Fondazione proPosta Via Barberini 36 00187 Roma